Nike Free Donna

L'online store ufficiale in Italia offre la collezione completa di tutti gli Nike Free Donna. FINO AL 60% DI SCONTO!

Nel Settembre del 2013 Acerbi ritorna in campo con il Sassuolo e così tutto il peggio nike free donna sembra passato, ma nel Dicembre dello stesso anno, successivamente ad un test antidoping, risulta positivo alla gonadotropina corionica, che simboleggia la recidività del tumore, Inizia così una seconda battaglia per il giocatore, che riesce nuovamente ad avere la meglio sulla malattia e si rimette a disposizione della sua squadra all’inizio di questa stagione, coronata proprio ieri con il gol che vuole dimostrare ancora una volta la forza di questo ragazzo, che malgrado tutte le avversità è riuscito a sconfiggere delle battaglie durissime fuori dal rettangolo verde ed a tornare protagonista proprio sul campo di gioco..

Nonostante il terz’ultimo posto in Bundesliga, l’ Amburgo di Van der Vaart e Valon Behrami lancia segnali di crescita, almeno sul piano del gioco, e vede avvicinarsi la figura “immobile” del Borussia Dortmund in caduta libera, Le nuove maglie della stagione 2014-2015 sono sempre firmate adidas, il cui contratto è stato rinnovato fino al 2024, Prima divisa La maglia bianca presenta sul fronte due strisce verticali parallele, nike free donna una rossa e una blu, intervallate dal main sponsor Fly Emirates in rosso, così come le “three stripes” Adidas, Sul retro della maglia compare, sotto il colletto, la figura del castello di Amburgo e la riga arcuata rossa e blu -tipica ormai dei template Adidas di questa annata-, mentre nomi e numeri sono stampati in rosso..

I pantaloncini sono rossi con dettagli bianchi e blu, I calzettoni sono blu con una fascia bianco-nera sul risvolto, Seconda divisa La maglia per le trasferte della squadra tedesca è nera-grigia con dettagli arancioni, Sul fronte di essa, sottili strisce orizzontali riproducono il disegno romboidale dello stemma, Il colletto è a girocollo, nomi e numeri sono stampati in arancione, nike free donna così come la linea arcuata e il castello stilizzato sul retro, I pantaloncini sono neri con dettagli arancioni, mentre i calzettoni sono neri con particolari bianchi, Su di essi campeggia la sigla del club “HSV”, a differenza delle altre due divise dove appare lo stemma della società..

Terza divisa La maglia della terza divisa è rossa con dettagli bianco-rossi e lo scollo a V sovrapposto. Sul retro la striscia arcuata è bianca, così come nomi e numeri. I pantaloncini sono rossi con inserti bianchi, i calzettoni sono rossi con la tipica fascia bianco-nera già vista sulle altre divise. Divisa portieri Il kit casalingo per i portieri presenta il template già visto per altre squadre targate adidas in Europa, tra le quali il Milan, con la particolare  grafica a rete che ricopre il petto e le maniche. Per l’Amburgo i colori utilizzati sono l’azzurro, il celeste e il bianco.

Dal rosso e dal verde non si fugge, mai, Per il resto, che si vada pure in direzione ostinata e contraria, nike free donna Sembra questa la filosofia che dalla scorsa stagione permea le divise della Ternana, Una squadra con una maglia unica, i cui colori bastano da soli a presentarla, ma che ciò nonostante pare aver abbracciato, negli ultimi dodici mesi, un corposo makeover della propria, storica, uniforme, Anche per l’annata 2014-2015 la società umbra porta vanti un’operazione che pare non curarsi delle tante critiche piovute durante l’ultimo anno, cercando tuttavia di porre rimedio a quei passi falsi, chiamiamoli così, che avevano ferocemente infuocato gli animi dei più intransigenti tifosi delle Fere..

Le nuove divise, marchiate ancora una volta Macron e approntate dal distributore locale 2Esse Sport, quest’anno si sono fatte pregare più del solito, svelate per la prima volta solo il 3 settembre al Ternana Store di via dello stadio. Nonostante l’attesa, i supporter accorsi al vernissage hanno quantomeno tirato un piccolo sospiro di sollievo potendo tornare ad ammirare, dopo una stagione, una vera maglia rossoverde. A differenza dello scorso campionato, nessun pericolo circa una casacca che possa anche solo vagamente ricordare quella della loro nemesi per antonomasia: sulle spalle dei calciatori ternani scompare il rosso preminente e torna una classica maglietta a righe verticali, com’è prassi — salvo rare eccezioni gialloblù — fin dal lontano 1925.

Per coloro che hanno una certa età, non potrà inoltre non dare un pizzico di nostalgia il ritorno a una palatura piuttosto larga : uno schema sovente adottato dalle Fere degli anni settanta, che portarono per la prima volta il nome dell’Umbria sul palcoscenico della Serie A; proprio la casacca indossata quarant’anni esatti fa, nell’ultima apparizione rossoverde nell’ élite del calcio italiano, sembra fortemente affine alla maglia dei giorni nostri, Parliamo di una casacca molto classica, con lo nike free donna stemma sopra al cuore, e la denominazione societaria ricamata nella parte posteriore del colletto, a sua volta chiuso da uno scollo bordato da una banda rossoverde, Rispetto all’anno passato, inoltre, quasi scompare l’ossessivo ricorso al bianco, stavolta limitato a un sottile fregio che cinge il collo e a dei piccoli inserti alla base dei fianchi..

“Quasi” scompare… poiché, come abbiamo accennato, la Ternana non torna indietro, Quella che era stata la più grande novità dell’uniforme 2013-2014, forse la più grande in novant’anni di epopea rossoverde, torna a far capolino anche quest’anno, I classici pantaloncini neri delle Fere sembrano ormai solo un lontano nike free donna ricordo, soppiantati stabilmente da due tornei a questa parte dalla loro bianca nemesi, Due piccoli tasselli rossoversi alla base sono gli unici tocchi di colore, così come accade sui calzettoni che, pure bianchi — pur se in quest’ultimo caso, il club umbro ha più volte giostrato tra varie tinte —, vedono i soli risvolti macchiati dalle tinte societarie..



Recent Posts