Golden Goose High End

L'online store ufficiale in Italia offre la collezione completa di tutti gli Golden Goose High End. FINO AL 60% DI SCONTO!

Ultimo posto nel gruppo B per lo Zambia, che non presenta nessuna novità rispetto alle maglie Nike utilizzate nella vittoriosa edizione 2012, La maglia verde è golden goose high end attraversata verticalmente da tre strisce, una rossa, una nera e una arancione che intersecano lo stemma federale, Girone C Si aggiudica la prima posizione nel girone il  Ghana, detentore di quattro coppe d’Africa, che propone le stesse maglie lanciate da Puma per il mondiale brasiliano, La divisa bianca delle stelle nere, caratterizzata da una vestibilità molto aderente, è arricchita da un inserto multicolore posizionato sulle spalle, Il disegno, che richiama le decorazioni tradizionali africane, orna anche i bordo manica e l’orlo dei pantaloncini..

Cambio di fornitore tecnico per l’ Algeria che abbandona golden goose high end la lunga partnership con Puma in favore di un nuovo accordo con Adidas, La divisa home delle “volpi del deserto” è bianca con le tre strisce tono su tono, numerazioni verdi e loghi Adidas neri, Il brand tedesco propone un verde scuro per la versione away con scollo a V e marchi Adidas in bianco, La maglia è attraversata da quattro strisce diagonali tono su tono, Eliminato al primo turno il Senegal sponsorizzato da Puma, Il kit home è rappresentato da un completo bianco impreziosito da una decorazione posta sulle spalle e sottolineata da una bordatura gialla, Il tema della decorazione è il baobab, maestoso albero che decorava anche la precedente versione del 2012, Nomi e numeri sono rossi, La versione away della divisa presenta una colorazione verde scuro, abbinata ad una tonalità più chiara che colora le numerazioni e il piccolo inserto posto sulle spalle..

Dopo l’eliminazione al mondiale casalingo del 2010 e la mancata qualificazione all’edizione brasiliana della scorsa estate, continua a deludere il Sudafrica, classificatosi all’ultimo posto nel raggruppamento, Terminato in anticipo il contratto con Puma, le divise dei “Bafana Bafana” sono ora golden goose high end realizzate da Nike, Nel corso della competizione è stata utilizzata soltanto la versione casalinga, composta da maglia gialla con colletto a polo e bordo manica verde, pantaloncini verdi e calzettoni gialli, Le numerazioni, proposte in un singolare font forellato sono in verde sulla maglia e in giallo sui pantaloncini..

Girone D Vince il gruppo D la Costa d’Avorio che ripropone le stesse divise Puma utilizzate ai mondiali. La casacca arancione, decorata da disegni tribali posti sulle spalle, è stata abbinata ai pantaloncini verdi del completo away, ricreando una divisa che mancava da tempo agli “elefanti”. Utilizzato anche il consueto completo total orange. Supera il girone anche la Guinea, indossando le sue coloratissime, e molto africane, divise prodotte da Airness. La versione home proposta dal marchio francese abbina una casacca rossa a pantaloncini gialli e calzettoni verdi. Il pannello frontale della maglia è attraversato orizzontalmente da numerose righe parallele che richiamano i tre colori della bandiera della Guinea. Le numerazioni nere sono sormontate dai nomi dei calciatori stampati in giallo, rendendo colorato anche il retro della divisa.

Il kit away consiste in una divisa bianca colorata da tre strisce orizzontali che portano i colori federali nella parte superiore della maglia; il resto della casacca presenta fasce orizzontali tono su tono, Eliminato dopo il primo turno il Mali, anch’esso sponsorizzato da  Airness, Il kit home consiste in un completo giallo decorato sul petto da un motivo a strisce ondulate che riprende i colori nazionali, Altra golden goose high end caratteristica è l’ampio scollo rosso coordinato con i bordo manica, Stesso template declinato in bianco per la versione away..

Nessun cambiamento per il Camerun rispetto ai mondiali brasiliani: divise uguali firmate Puma medesimo piazzamento all’ultimo posto nel girone. I “leoni indomabili”, vincitori delle edizioni 1984, 1988, 2000 e 2002, sono scesi in campo indossando una maglia verde decorata con disegni tribali raffiguranti il leone. La particolare casacca è stata abbinata a pantaloncini e calzettoni rossi con dettagli gialli. In attesa di conoscere le due finaliste lasciamo a voi il compito di stilare il podio di questa Coppa d’Africa in tema di abbigliamento.

In assoluta esclusiva dal St, George’s Park di Birmingham, vi presentiamo l’ HighLight Pack di Nike, la collezione per brillare ancora di più in campo e nella competizione principale, la Champions League, Abbiamo appena golden goose high end assistito (e siamo ancora elettrizzati) alla presentazione di tutti e 4 i silo Nike per il Football ed anche all’innovazione di oggi, il Revolution Jacket che già vi avevamo presentato nei giorni precedenti, L’impegno di Nike oggi è quello di continuare ad innovare ed a cercare, attraverso i materiali, di migliorare le prestazioni degli atleti, sia in allenamento che in gara..

Pete Hoppins ci ha parlato di come le richieste degli atleti professionisti fossero chiare: abbigliamento leggero, comodo e che segua i movimenti naturali di chi gioca a pallone, Detto fatto e Nike ha prodotto un “giacchetto” che avesse tutte le caratteristiche in questione, leggerezza unita ad una versatilità senza pari ed anche un’ottima resistenza al freddo ed alle intemperie, La golden goose high end collezione HighLight di Nike in tutti i suoi 4 silo (Mercurial, Hypervenom, Tiempo e Magista) sarà disponibile a partire dal 5 Febbraio sullo Store assieme al Revolution Jacket con consegna in 24 ore e spedizione gratuita..



Recent Posts