Ford Puma 2019

L'online store ufficiale in Italia offre la collezione completa di tutti gli Ford Puma 2019. FINO AL 60% DI SCONTO!

THE GAME – L’ESPERIENZA Ritrovarsi dal centro di Londra a New Oxford Street a The Game è stato un attimo, Arrivati al palazzo che ci avrebbe ospitato per l’evento, apparentemente era tutto molto tranquillo, grandi saluti e siamo stati tra i primi quattro ad essere chiamati per entrare, Da lì in avanti è iniziato The Game, ma noi in realtà non lo sapevamo mica… La prima stanza, tetra e fredda, era ford puma 2019 una sorta di sala di attesa, Eravamo soli ed a condire l’atmosfera di ansia e far salire la tensione ci ha pensato una signora seduta poco di fianco a noi, che dopo averci chiesto informazioni ci ha confessato ansimante che suo figlio dodicenne era dentro da più di un ora e non era ancora uscito, Onestamente non siamo tipi impressionabili, ma la signora era stata piuttosto credibile al momento di estrarre addirittura la fototessera del figlio scomparso..

Neanche il tempo di capire bene e sentiamo letteralmente urlare i nostri nomi da una ragazza versione marines, Ci strilla di muoverci e di seguirla (e nessuno ha fiatato) fino ad arrivare alla stanza dove ci saremmo cambiati, Lì abbiamo fatto un tuffo nel passato, in mezzo ad una teca con tutta la serie Predator dal 1994 ad oggi, Pochi istanti e ancora le urla della ragazza che ci obbliga a spogliarci lì, e a metterci nuovamente a sedere ford puma 2019 in attesa di essere chiamati per entrare, Una volta entrati avremmo dovuto combattere il nemico, i Predator, nei due livelli che avremo potuto o meno superare, Le uniche armi in nostro possesso erano appunto le adidas Predator Instinct..

Ci siamo, chiamati uno ad uno entriamo in un ulteriore stanzino, Ci fanno sedere in uno sgabello chiedendoci il numero di scarpe sempre in maniera piuttosto animata, addirittura obbligati a fare flessioni per riscaldarsi, Allacciati gli scarpini si parte, 60 secondi per sconfiggere il Predator nel primo livello, 90 nel secondo, ma con 2 Predator, Se ti “beccano” con il laser sei fuori, IL GIOCO Il primo livello è subito speciale: si entra, completamente al buio, Dopo qualche istante si illumina un punto con un pallone all’interno, preso il pallone si illumina il terreno di gioco, lì va ford puma 2019 posizionata la palla prima del conto alla rovescia, 3-2-1 e si parte! La visibilità è praticamente nulla, c’è anche il fumo a ostacolarci, Si dribblano questa sorta di piramidi ed a fine percorso, se non si è stati eliminati dal Predator si deve fare centro con il pallone nel target, Nel primo livello è proprio facile facile a terra e si passa agilmente al livello successivo..

Al secondo livello il gioco si ripete, ma cambiano due cose: l’ambientazione, totalmente accecante e sempre poco visibile, e la difficoltà perchè ci sono due Predator a tentare di eliminarti. Anche in questo caso dribbling agli ostacoli e questa volta il “goal” è complicato, un tubo posizionato in alto. Superiamo anche il secondo livello e ci conquistiamo scarpini e apparel. Semplicemente fantastico. ADIDAS PREDATOR INSTINCT L’unicità di aver giocato con la versione blackout era già di per sè qualcosa di speciale, se poi pensiamo che addirittura ce le hanno regalate dopo aver superato entrambi i livelli, bè davvero abbiamo messo in collezione un prodotto unico. Gli scarpini, come già detto in varie analisi, sono eccellenti sotto tutti i punti di vista, comfort ed elasticità della tomaia senza dimenticare robustezza e controllo. Un prodotto davvero completo adatto a tanti tipi di giocatori.

Dopo l’abbandono in panchina del veterano Bernd Schuster, il Malaga si prepara ad affrontare la prossima Liga presentando le maglie per la stagione 2014-2015 con tanto di spot, Una stagione importante per il club andaluso che festeggerà i 110 anni dalla fondazione, Il partner tecnico, come dal 2011 a questa parte, è ancora Nike, La maglia casalinga presenta le righe classiche azzurre e bianche, molto più sottili rispetto a quelle della passata stagione, Le stesse righe sono poi presenti anche sulle maniche e per un quarto anche sul retro, dove invece è presente un pannello azzurro, sul quale vengono ford puma 2019 apposti numero e nome, in giallo, sopra il nuovo sponsor Benahavis..

Altro elemento di novità è il colletto: questo anno il brand americano ha optato per uno scollo a V che va a chiudersi in maniera sovrapposta. Per festeggiare i 110 anni del club andaluso, sono state apposte due patch sulla maglietta. La prima è presente sul retro, all’altezza del collo e presenta la dicitura 1904-2014, inframezzata dalla scritta Malaga. La seconda invece la si trova sulla manica sinistra ed è a forma circolare: in essa si distingue un pallone, la scritta 110 anos e la stilizzazione della città e del mare. Inoltre il legame con la ciudad è rafforzato ulteriormente con l’utilizzo dei colori verde e viola: essi infatti sono i colori della bandiera cittadina e sono stati scelti attraverso una votazione dei soci del club spagnolo.

Per l’inizio della Liga il club andaluso ha presentato anche la divisa da trasferta. Il template di base è identico a quello del modello casalingo, cambia solo la colorazione: l’azzurro è sostituito con il grigio, mentre il nero si inserisce ford puma 2019 al posto del bianco, Elemento di continuità con il kit casalingo è invece il colore dei numeri, gialli anche in questa occasione, con grande visibilità, Calzoncini e calzettoni sono interamente neri senza dettagli a contrasto, La terza maglia è stata svelata durante il precampionato, precisamente nell’amichevole in Germania contro il West Ham United..

L’arancione fluo della passata stagione è stato soppiantato da un giallo canarino  che si estende anche su pantaloncini e calzettoni, Stavolta cambia ovviamente il colore dei numeri, ora ford puma 2019 in argento, Vi piacciono le divise firmate Nike per l’anniversario numero 110 del Malaga?.



Recent Posts