Fjalraven Kanken

L'online store ufficiale in Italia offre la collezione completa di tutti gli Fjalraven Kanken. FINO AL 60% DI SCONTO!

C’è un’altra fjalraven kanken cosa che, oltre al campionato o ai mercatini di Natale, renderà la prossima domenica veramente interessante per gli appassionati dello sport: si tratta di “1 Maglia per la Vita”, un’asta di beneficenza organizzata dal quotidiano BresciaOggi e l’emittente Brescia.tv  con lo scopo raccogliere fondi a favore di onlus impegnate a combattere le malattie genetiche, L’iniziativa si svolgerà domenica 1 dicembre a partire dalle 12:00 sotto forma di maratona televisiva, che fino a mezzanotte potrà essere seguita attraverso il canale 16 per chi abita in Lombardia oppure in streaming..

Durante la diretta televisiva, nella quale interverranno ospiti e si alterneranno vari conduttori, verranno messe all’asta numerose divise dei campioni dello sport italiano e il ricavato verrà interamente devoluto alle associazioni  fjalraven kanken Aism (Associazione italiana sclerosi multipla), Aisla (Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica) e Uildm (Unione italiana lotta distrofia muscolare), COME FUNZIONA L’ASTA Tutte le maglie raccolte tramite donazioni saranno divise in lotti e messe all’asta, con ciascun lotto che resterà aperto per circa un’ora. Per partecipare all’asta e tentare di vincere una delle maglie sarà necessario chiamare uno di questi numeri: 030/2911361 – 030/2911362 – 030/2911363..

Una volta fatta la vostra fjalraven kanken offerta, continuate a seguire la diretta in modo da sapere se siete riusciti ad aggiudicarvi la/le maglia/e ed eventualmente verrete contattati dalla redazione in modo da definire i dettagli dell’acquisto-vincita. Inoltre, per rendere l’iniziativa ancora più stimolante, verrà istituito un Super Lotto con le maglie più prestigiose che resterà aperto tutta la giornata dalle 12:00 alle 23:00, Ancora una volta iniziative come “1 Maglia per la Vita”, che ricordiamo è giunta alla sua terza edizione, vanno ad aiutare le onlus in quella che è probabilmente la sfida più difficile in questo periodo di crisi economica, ovvero la reperibilità di fondi per portare avanti i servizi di ricerca e assistenza a favore dei portatori di malattie genetiche..

E questa iniziativa lo fa coinvolgendo ancora una volta il mondo dello sport che ad oggi si conferma essere il maggior canale di sensibilizzazione verso le tematiche sociali. Dunque, domenica 1 dicembre non resta che sintonizzarvi sul canale 16 o collegarvi al sito di BresciaOggi per seguire la diretta – che toccherà la stazione della metropolitana di piazza Vittoria e il Centro commerciale di Lonato (BS) – e cercare di accaparrarvi i lotti migliori (trovate sulla pagina Facebook dell’iniziativa alcune delle maglie che verranno messe all’asta).

Tanto i mercatini di Natale possono attendere anche un’altra settimana e il campionato potete seguirlo contemporaneamente in mille altri modi, E sicuramente non potete farvi scappare l’occasione di aggiudicarvi, che so, la maglia della Juventus del 1989, quella rossonera di Pierino Prati o la biancoceleste numero 10 di Sergio fjalraven kanken Domini..

Dopo la bella iniziativa “Sponsor Day”, lanciata qualche mese fa e ancora in corso, l’ Udinese torna a far parlare di sé. Nella giornata di ieri è stato annunciato l’ingresso di un secondo sponsor sulle maglie di Di Natale e compagni. In affiancamento a Dacia, dal prossimo 1 dicembre comparirà sulle divise anche il logo di Upim, azienda del gruppo Coin. L’esordio è previsto per la trasferta allo Juventus Stadium di Torino contro gli altri bianconeri del campionato, un battesimo decisamente di fuoco per questa nuova avventura di partnership.

L’accordo segna il prepotente ritorno del marchio nel mondo del calcio, poiché storicamente è stato fjalraven kanken da sempre associato proprio alla Juventus, A cavallo tra gli anni ’80 e gli anni ’90, infatti, i successi delle zebre torinesi, pochi per la verità visto lo strapotere di Napoli e Milan in quegli anni, uniti agli exploit di outsiders come la Sampdoria, sono state accompagnate dall’Upim, Era la Juve di Zoff, di Maifredi, del secondo ciclo Trapattoni, ma soprattutto la Juve di Roberto Baggio che nel triennio di collaborazione con Upim riuscì, nonostante tutto, ad assicurarsi una Coppa UEFA e una Coppa Italia..

“Accogliamo con grande soddisfazione nella nostra famiglia Upim, un marchio prestigioso che ci rende orgogliosi di ospitarlo sulle nostre maglie ufficiali” –  spiega il Presidente dell’Udinese Franco Soldati.  “L’intesa è stata immediata, oltre alla validità del brand rappresentato dalla squadra, è stato apprezzato il nostro modo di intendere i rapporti commerciali, Per l’Udinese ogni partner non è semplicemente un’azienda che genera un introito, è un’occasione per condividere idee e progetti, esplorare nuove frontiere, Con i nostri sponsor dialoghiamo e ci fjalraven kanken confrontiamo per offrire da parte nostra la migliore visibilità e il miglior ritorno di immagine possibile a chi come l’Upim ci accorda fiducia”..



Recent Posts