Converse X Carhartt

L'online store ufficiale in Italia offre la collezione completa di tutti gli Converse X Carhartt. FINO AL 60% DI SCONTO!

Fin dalla tenera età con ha usato le  Puma King, passando per evoSpeed, fino all’uscita di evoTouch quest’estate, Però i più attenti avranno notato come Marco abbia utilizzato da qualche partita ed allenamento scarpini di colore totalmente nero, senza nessun logo, converse x carhartt Ecco, nell’ultimo allenamento erano addirittura le nuove  Nike Hypervenom 3, Se per Dybala vediamo una forte possibilità di continuare con Nike, per Verratti la sensazione è opposta, ovvero che lasci Puma per approdare al “baffo” (anche se proprio stasera in campo contro il Barça ha indossato nuovamente Puma evoTouch total black), E per quali motivi?.

Il primo è che dopo tanti anni è assolutamente plausibile che Verratti abbia voglia di cambiare e che Puma a sua volta voglia comunque provare con altri testimonial a promuovere i propri prodotti. La seconda motivazione, quella che percepiamo da “innamorati” degli scarpini, è che Verratti possa converse x carhartt diventare il nuovo testimonial principe di Nike, sponda Tiempo, Tutto questo nonostante abbia provato Hypervenom in allenamento, Staremo a vedere..

Nuovo Photoboots di settimana! Troy Deeney ci regala la propria versione converse x carhartt “Tricks” con le adidas X 16.1, probabilmente per avere il suo piede destro in una scarpa più comoda, Manolo Gabbiadini cambia squadra e campionato, cambiando anche sponsor tecnico a favore di Nike e di HyperVenom Phantom 3, siglando una doppietta, Babacar pare abbia scelto finalmente quale brand sposare, o sarà solo l’ennesimo fuoco di paglia? Troy Deeney (Watford) – adidas X 16.1 Manolo Gabbiadini (Southampton) – Nike HyperVenom Phantom 3.

Benoit Costil (Rennes) – Nike Mercurial Superfly V Anti Clog Kouma Babacar (Fiorentina) – adidas X16+ PureChaos Pedro (Chelsea) – Nike HyperVenom Phinish Mattia Destro (Bologna) – Nike Tiempo Legend VI Milos Ninkovic (Sidney FC) – Nike Mercurial Vapor CR7 David Thor Vidarsson (Islanda) – adidas NitroCharge 1.0

Adidas svela oggi, con alle porte l’inizio della fase più appassionante della Uefa Champions League, lo strumento che accompagnerà ogni partita: il nuovo pallone, Assieme al pallone presenta una collezione di scarpini da calcio, i prodotti converse x carhartt tutti assieme vanno a formare il Dragon Pack, Partiamo dal pallone : tutto il Dragon Pack ha un unico denominatore comune, il Drago simbolo del Galles, con Cardiff città ospitante per la finalissima della competizione europea per club più importante..

Gli sviluppatori adidas hanno frequentato Cardiff per farsi avvolgere dalla cultura e dalla tradizione ed è stato percepito in maniera forte come il drago sia qualcosa di più di uno stemma sulla bandiera. Per questo ognuna delle stelle del pallone raffigura l’immagine dell’animale mitologico, ovviamente alternato con il bianco classico del pallone adidas. Il drago ha dato l’ispirazione anche per creare un pacchetto di scarpe da calcio dedicate alla cultura gallese. E’ così che nascono sia Ace che X del Dragon Pack di adidas Football, vediamole nel dettaglio:

Le X16+ PureChaos mantengono le medesime caratteristiche del modello che siamo abituati a vedere e (per chi le ha) calzare normalmente, Questa edizione limitata ha la base tomaia bianca nella parte frontale con il drago simbolo del Galles che nasce nel tallone e sembra avvolgere lo scarpino con le sue fauci, intrecciandosi con il bianco della parte frontale, Di tutt’altra natura la ACE17+ PureControl che si converse x carhartt veste di nero e risulta sicuramente più “tenebrosa” e, perché no, classica come scarpino, Il disegno che si posiziona nella parte posteriore, fino alle 3 strisce tipiche di adidas, ha un effetto “squama” che ritroviamo nei disegni del drago gallese..

Ormai da diversi anni, per una maggiore distinguibilità in campo, assistiamo allo stravolgimento converse x carhartt di divise tradizionali, con pantaloncini e calzettoni casalinghi e da trasferta che si alternano abbinandosi indistintamente alle maglie come se fossero componenti intercambiabili tra di loro, I nostri lettori più attenti avranno notato che esiste una partita in grado di rivoluzionare ogni anno una divisa dal fascino antico, tra le più iconiche del calcio italiano: si tratta di Bologna-Milan !.



Recent Posts