Converse Scarpe

L'online store ufficiale in Italia offre la collezione completa di tutti gli Converse Scarpe. FINO AL 60% DI SCONTO!

Continuiamo dicendovi che fliwire, nike skin, flyknit e calzata non subiscono alcun tipo di vriazione, sono assolutamente integrati al pellame che però regala una sensazione di comfort ancora superiore, Badate bene, questo non significa assolutamente che dovrete prendere una mezza misura inferiore rispetto alla versione sintetica, ma che probabilmente il feeling con lo scarpino converse scarpe sarà ancora più immediato, Perchè si? Perchè se amate Hypervenom è semplicemente un prodotto che non potete non provare, Perchè no? Se non avete la fissa per il pellame e vi piacciono i sintetici sui prodotti Nike, forse potete farne a meno, ma forse restereste sempre con il dubbio di non averle provate..

Inizia a impazzare il ‪‎Tech Craft Pack‬ di Nike con Alexis Sanchez, Blaise Matuidi e ‪‎Cavani‬, Sergio Aguero continua a dominare con le sue ‎evoSpeed‬ SL, e infine abbiamo giocatori che preferiscono la collezione… da donna? Francis Coquelin (Arsenal) – Nike Tiempo Legend V Tech Craft Edinson Cavani (Paris Saint-Germain) – Nike HyperVenom Phantom II Tech Craft Matuidi (Paris Saint Germain) – Nike Magista Obra Tech Craft Alexis Sanchez (Arsenal) – Nike Mercurial converse scarpe Vapor IV Tech Craft.

Pedro (Barcellona) – Nike HyperVenom Phinish Darryl Westlake (Kilmarnock) – adidas PrimeKnit 2.0 Eric converse scarpe Dier (Tottenham) – Nike Magista Opus Jack Redshaw (Blackpool) – NikeID Tiempo Legend V Joe Jacobson (Wycombe Wanderers) – Nike HyperVenom Phinish Carlos Bacca (Milan) – Nike Mercurial Vapor X Sergio Aguero (Manchester City) – Puma evoSpeed SL Timmy Thiele (Burton Albion) – Nike Mercurial Vapor X Women’s Collection.

Quando la tecnologia più avanzata ed i materiali più innovativi incontrano la tradizione, la qualità, il pellame, ecco che la fusione può solo dar vita a qualcosa di unico. La Nike Tech Craft è una di quelle collezioni che va oltre l’estetica, oltre l’impatto visivo, va semplicemente scoperta. Dal momento dell’uscita, l’11 Agosto, abbiamo iniziato ad assaporarla e vi abbiamo presentato tutti i prodotti della collezione, si perchè tutte le versioni presenti sono disponibili con la pelle di canguro implementata. Per prima cosa vi sottolineamo come sia la primissima volta che Nike associa prodotti così innovativi al pellame, la seconda è che, la pelle appunto, non è la tomaia stessa, ma si fonde con le tecnologie presenti su ogni scarpino. Per questo l’innovazione è assolutamente totale.

Il discorso non è finito, Dicevamo delle tecnologie abbinate al pellame di canguro; ecco ribadiamo converse scarpe il concetto, Magista, Hypervenom, Mercurial mantengono esattamente le caratteristiche ed i materiali che le caratterizzano, ma con un “ma” importante, il pellame che si fonde con il Flyknit, Non esattamente un dettaglio, Sarete curiosi di capirne la costruzione, i prodotti hanno e mantengono la struttura originaria, la pelle però si unisce al Flyknit creando una sorta di “patina” che rende la calzata unica e assolutamente morbida, In questo modo si crea una tomaia che è al tempo stesso ideale per “toccare” il pallone e favolosa anche sotto il punto di vista della resistenza, Il comfort poi, è massimizzato all’ennesima potenza..

Il concetto importante che deve entrare in testa è che le vostre caratteristiche verranno esaltate, non dovrete optare per un prodotto diverso; ovviamente la curiosità e la voglia di testare prodotti è assolutamente legittima, ma l’idea ed il concetto di base dovrà essere che se siete un atleta Mercurial, non potrete non provare le Mercurial del Craft. Nota importante su numerazione e calzata: la morbidezza aiuta e non poco, ma per la numerazione potrete mantenere la medesima che prendete di solito su tutti i modelli, ne beneficerà il comfort che sarà assolutamente superiore su tutti i modelli, rispetto ai “gemelli” non in pellame.

Nei prossimi giorni analizzeremo articolo converse scarpe per articolo, capendo sempre meglio le differenze tra ogni modello nella versione sintetica e nella rispettiva versione del Tech Craft, proprio per darvi tutte le informazioni del caso e capire come e quanto cambiano le varie versioni..

È evidente che in qualche modo Bastian Schweinsteiger deve aver trasmesso una sorta di fissazione a Toni Kroos ai tempi del Bayern, Non sappiamo se il tedeschino più giovane abbia, in qualche modo per devozione o per altri motivi, preso a modello “Schwein”, ma di sicuro non può essere una casualità il fatto di vederlo in campo con scarpe fatte su misura, In ogni caso è veramente incredibile come sia sempre e comunque “ancorato” ad una versione completamente costruita converse scarpe sulle sue esigenze, ovviamente rigorosamente bianca, Abbiamo preso in esame anche questo pre campionato, e vediamo come il trend non sia cambiato per Toni, che non ha mai utilizzato le nuove ACE15, nonostante la versione in pelle potesse inquadrare le sue esigenze..



Recent Posts